OUT NOW!

Catene nasce da un idea di Theo ispirato alla Gdm Italiana, disciplina sportiva nata per dare un input estremamente allenante senza compromettersi con la comodità odierna, diventando la una realtà unica nazionale! Giancarlo ha creato l’arrangiamento specifico conoscendo e avendo vissuto la nascita dalla Gdm Italiana. Questo connubio è un messaggio specifico e chiaro che il corpo e la mente che in questi ultimi due anni necessita più che mai di muoversi e i limiti sono solo pigrizia.
Questo è il primo singolo del Nuovo progetto musicale dei Giantheo.

Nuovo Singolo Dal 7 Aprile 2022!

UNI VERSO

GianTheo

GianTheo è un duo artistico bresciano nato nel 2003, composto da Giancarlo Prandelli e Matteo Sainaghi. Nel corso degli anni Giancarlo Prandelli realizza produzioni per artisti del calibro di Laura Pausini, Mina, Omar Pedrini e Fausto Leali. Partecipa al programma “Roxy Bar” di Red Ronnie come musicista e per diversi anni collabora con la casa discografica Sugar e Vanta svariate collaborazioni con MinaBrignanoBlanco e nel 2021 collabora con Guè Pequeno pubblicando il singolo “Permaloso”. Matteo Sainaghi, laureato in scienze motorie, inizia a comporre brani Rap dalla fine degli anni ’80. Nel 2014 diventa presidente e creatore della GDM – Ginnastica Dinamica Militare Italiana, società sportiva depositata al Coni, che vanta la formazione di 300 istruttori selezionati. Nel 2019 scrive il libro “Intelligenza Motoria” per la Mondadori. Nel 2003 i GianTheo pubblicano il loro primo disco Giorno e notte e nello stesso anno esce il singolo “Tortuga”, prodotto da New Music International, che viene utilizzato come sigla del programma “Pinocchio”, condotto da La Pina su Radio Deejay. Nel 2017 pubblicano il loro primo singolo dal titolo “Conchiglie” per GNERECORDS.

Matteo Sainaghi(Theo)

Theo compone brani RAP sin da fine anni 80. Diventa vocalist dei maggiori club internazionali e nazionali,  attira l’attenzione delle etichette discografiche Milanesi ed esce con vari singoli tra cui uno con l’approvazione di Celentano dal titolo Mani al cielo (Pregherò) singolo di sensibilizzazione contro le stragi del sabato sera e diventa testimonial della campagna nazionale (Meno Velocità più vita). Partecipa al Festival di Castrocaro arrivando in finale. Coltiva anche la sua passione sportiva essendo Personal Trainer e laureato in Fisioterapia e scienze motorie. Diventa Presidente e creatore della GDM ginnastica dinamica militare italiana, fa l’attore in alcuni lungometraggi. Ha scritto il libro “Intelligenza Motoria” per la Mondadori. Dopo una pausa torna con Giancarlo riformando i GIANTHEO gruppo di libere ricerche corrente dei primi anni 2000 sull’ RnB Hip Hop Italiano.

Giancarlo Prandelli(Gian)

Giancarlo Prandelli, cantante, compositore, autore, artista, polistrumentista, arrangiatore, audio engineer, programmatore e produttore discografico italiano.
Nel corso degli anni ha realizzato innumerevoli produzioni e collaborazioni per artisti, tra i quali Laura Pausini, Mina, Omar Pedrini, Fausto Leali, Laura Abela, Michela Coppa, Nina Morić, Blanco, etc.
È figlio di Sergio Prandelli (già figlio del musicista Andrea Prandelli, tre generazioni di musicisti) noto musicista, artista, compositore e presentatore.
Fin da piccolo frequenta l’ambiente del padre, venendo a contatto con personaggi del calibro di Mina, Adriano Celentano, Mike Bongiorno, Neil Sedaka, Bruno Lauzi, Fausto Leali, Tony Renis e dai musicisti del padre, ormai diventati professionisti riconosciuti, come il bassista Franco Testa, detto “il Beat”, o il batterista Alfredo Golino.

Inizia suonando il pianoforte all’età di 4 anni da autodidatta, solo con l’ausilio dell’istinto, che lo porta ad incuriosirsi ai vari strumenti dei musicisti del padre, essendo sempre in viaggio con lui tra Parigi, la Svizzera, l’Olanda, l’Africa, in continue tournée. Successivamente prende lezioni di chitarra, basso, batteria, si specializza nelle tecniche vocali, nella composizione, negli arrangiamenti. Incide il suo primo disco all’età di 6 anni, “Davide e Golia”, scritto da suo padre, Sergio Prandelli, e dal famoso paroliere Luciano Beretta, compositore di Adriano Celentano, Édith Piaf, Charles Aznavour, Caterina Caselli, ecc.
Giancarlo comincia a suonare nei locali già all’età di 13 anni e inizia a comporre musica. Nel contempo frequenta il liceo artistico affinando anche le arti pittoriche. Inizia a lavorare come turnista. Collabora con la casa discografica Sugar di Milano, per diversi anni. Partecipa al programma Roxy Bar di Red Ronnie in qualità di musicista e inizia a seguire l’attività musicale di famiglia.
Nel 1994 esce con il suo disco dal titolo “Angeli”, contenente i brani “Angeli”, “Un’alba dentro il mare”, e “Immagini”, composte con Marco Scalvi e con il grande batterista Massimo Aliprandi. Nel 1997 pubblica un disco dalle sonorità elettroniche ed avveniristiche di sperimentazione, mischiando lo stile rock, R’n’B ed elettro. Il disco viene intitolato “Settembresempre” (ristampato, poi, dallo stesso Giancarlo nel 2015) e contiene i brani “Settembresempre”, “Display”, “Se non sei tu”, “Mistico”, “1072 chilometri”, “Quello che sono”, “Fiori finti”, “Frammenti di giada” e “Giorno e notte”.
Nel 1998 aggiunge al Gruppo Musicaviva (Edizioni Musicali Musicaviva di Sergio Prandelli) l’attuale casa discografica GNERECORDS, per produrre artisti emergenti. Nel 2001 registra alla GNERECORDS il lavoro prodotto con il Maestro Massimo Bubola (autore di canzoni di De André) e suona il contrabbasso nel disco di Luigi Maieron “Si Vif”. Lo stesso disco, nell’aprile 2002, viene insignito di cinque stelle da “Buscadero”. Nel 2003, conosce Matteo Sainaghi, con il quale forma un gruppo GianTheo. Escono con un disco prodotto dalla Buena Suerte dal titolo “Giorno e notte”. In seguito, Theo esce con un disco in vinile featuring Giancarlo, intitolato “Il nostro disco”. Nel 2003 esce il singolo “Tortuga”, prodotto da New Music International, che diventa subito un tormentone. Il brano contiene anche la voce di Edo, Dj e speaker di Radio 101. La canzone viene usata come sigla di un programma condotto da La Pina, su Radio Deejay. Giancarlo esce negli Stati Uniti con l’album “Raining”, progetto inglese dai sapori R’n’B ed elettro, contenente “Raining”, “Nice and slow”, “Slide”, “Unless”, “Nada mas”, “Powder”, “Meo amor”, “Wake up” e “Real friends”. (2003-2004) Parallelamente ai GianTheo, Giancarlo continua a dedicarsi anche alla carriera solista.
Collabora all’organizzazione del Festival del Garda (in onda su Rai 2), per il quale compone la sigla di apertura intitolata “Sotto queste stelle”.Anche l’anno successivo Giancarlo si occupa della realizzazione della sigla “Musica sarà”, con il maestro Vantini. Collabora con numerose associazioni artistiche e produce, in collaborazione con Lions Club, una particolare opera chiamata “Zoc de parole” del professor Leonardo Urbinati.
Nel 2004 esce “Frammenti di giada”, che racchiude il nuovo singolo (“Frammenti di giada”) e un best. Nel 2005, i GianTheo vincono il Festival Show, premiati anche dalla critica e iniziano una tournée in Italia. In contemporanea, esce il cofanetto sul Canta Tu Karaoke, insieme ad artisti come Elisa, Negramaro e nella compilation estiva Superestate Latina. Sempre nel 2005, partecipano su Italia 1 al programma “La più bella del mondo” e a “Le Iene”, con Luigi Pelazza (Miss e Mister vigile urbano). Collaborano con il Ministero, contro le stragi del sabato sera e cominciano una campagna di sensibilizzazione, facendo concerti nelle discoteche di tutta Italia.
Nel 2005 torna definitivamente alla carriera solista. Nel 2005 si mette in studio con l’amico Omar Pedrini per la realizzazione dei brani “Strana sera” e “Nel mio profondo”, composte dopo le vicissitudini di salute di Omar. Sempre nello stesso anno, la cantante Yuyu (“Mon petit garçon”) registra alla GNERECORDS, il brano “Tabù”.
Nel 2007 esce un cofanetto con il best dei GianTheo, distribuito da Self nei negozi italiani e negli Autogrill. Nel 2007 conosce la modella, presentatrice, musicista e attrice, Charlotte Crona e comincia una bella collaborazione: compongono un album dal titolo “Sunset”, contenente undici brani. Questa fusione artistica prende il nome di “Charge”. Nello stesso anno, Giancarlo produce con il comune di Brescia, il sindaco Paolo Corsini e l’associazione Polymathes, l’opera dal titolo “Metallo armonico”, sculture e musica insieme. I brani sono realizzati con violoncello di Sandro Laffranchini di Milano, con le voci narranti di William Cerri di Piacenza e Mauro Zappa di Milano. Esce, quindi, un cofanetto booklet con le immagini delle sculture e il CD. Il 19 settembre 2008 esce con l’album “R’n’Me”, riscuotendo successo in America Latina.
Sempre nel 2008 scrive un brano con la presentatrice di Chiambretti Night, Karina Michelin, dal titolo “Lasciami sbagliare”. Nel 2009 conosce l’artista ucraina Julia Voice e inizia la preparazione dell’album che si intitolerà “Close my eyes”, che lo vede come autore e arrangiatore dei brani. Il disco riscuote enorme successo all’estero e il video del singolo “Close my eyes” contiene un featuring di Giancarlo. Il 23 ottobre 2009 Giancarlo scrive un brano dopo gli accadimenti del terremoto in Abruzzo. La canzone è intitolata “Domani non guarderò” e viene realizzata con gli artisti Terry Schiavo, Charlotte Crona, Massimo Alessi, Luca Riva, Alex Rusconi, Paola Peroni, Enrico Beruschi, ed altri. Nel 2010 esce con la canzone “Gangster” (featuring Sandyman e El88). Il brano viene successivamente utilizzato come sigla nel programma televisivo della BBC “See hear”. Il 25 novembre 2011 esce la compilation “Music and Hope”, prodotta da GNERECORDS. La canzone omonima “Music and hope” viene scritta da Giancarlo e Flaminia Romeo (Madre natura a “Ciao Darwin”, su Canale 5). Il 29 gennaio 2012 esce il brano “Bum bum ciak” con l’artista Cloe. Il pezzo è prodotto da New Music International. Il duo si chiamerà Giancloe).
Il 21 luglio 2012 Giancarlo produce il singolo del rapper Vacca, dal titolo “Non affezionarti”. Sempre nel 2012, ottiene numerosi consensi e il suo brano “L’anima dei sogni” vince al Festival della Canzone Italiana di New York. Nell’estate del 2012 e del 2013 fa aprire i concerti di Anastacia e Michael Bolton, durante le loro tournée italiane. Il 10 febbraio 2014 Giancarlo esce con il singolo “Volare”, brano realizzato in memoria di un ragazzo che ha perso la vita a causa della droga. Subito il brano riscuote un grande successo e sensibilità da parte del pubblico e viene trasmesso durante trasmissioni sulle reti Rai e Mediaset (Italia 1, Canale 5). Il brano viene portato in giro per l’Italia come sigla dell’associazione nata per volontà del padre del ragazzo. Successivamente, Giancarlo decide di pubblicare un album intitolato “Volare. Il 27 ottobre 2015 pubblica nuovamente “Settembresempre”, questa volta edito da Universal Music. Nel 2016 esce col suo nuovo singolo “Come Mary Poppins”, al quale seguirà un album di undici brani. Scrive per la Sugar di Caterina Caselli brani come“The fiddler” e “I believe”. Inizia a collaborare con Riccardo (BLANCO) creando brani e uno in particolare per l’iscrizione a XFACTOR 2020.Esce con “Reina del sol” ft. Dave Requiem e Sandyman poi il primo album acustico (MOI MEME) solo pianoforte. Collabora con l’artista BLANCO arrangiando per lui e lavorando in studio. 2020 partecipa ai Sanremo music Award all Hillton di Venezia suonando con l’artista Americana Penelope Moore. Scrive la soundscore per il film di Jerry Calà (Odissea nell’ospizio) su Netflix.Durante il lockdown canta un brano (Gente di mare) con Red Canzian (Pooh) Matia Bazar ecc… a scopo benefico. Esce con Guè Pequeno con il singolo (PERMALOSO) a fine estate 2021.